Quando fuori è freddo, cosa c’è di meglio che immergersi nelle acque termali? Come riportato su Turista web, l’Italia ha un numero sorprendentemente elevato di sorgenti di acqua calda, molte delle quali sono gratuite e aperte 24 ore su 24, 7 giorni su 7.
Vediamone alcune:

Cascate del Mulino, Saturnia, Toscana

La regina indiscussa delle sorgenti calde italiane si trova nel sud della Toscana, a circa due ore di macchina da Roma. Ai tempi dell’Impero Romano, le persone più ricche avrebbero fatto i salti mortali per fare un tuffo in queste acque calde e anche oggi la fama è rimasta la stessa. The Guardian ha recentemente nominato le 10 migliori sorgenti di acqua calda a livello mondiale, tra cui è presente quella di Saturnia.

L’acqua dalla sorgente scorre lungo un fiume fino a quando non arriva ad una curva. Nel corso dei secoli, la pressione costante dell’acqua a 37 ° C ha ritagliato una mini cascata. L’acqua sgorga giù prima di venire a fermarsi nelle piscine romantiche che sono state scolpite nella pietra di travertino senza l’intervento dell’uomo.

Piscine Carletti, Viterbo, Lazio

Se siete alla ricerca di un capolavoro visivo, scegliete le Cascate del Mulino. Se volete invece qualcosa di più privato e di più caldo (di circa 10 gradi), optate per le Piscine Carletti a Viterbo, a un’ora da Roma.

Queste sorgenti sono quasi impossibili da trovare e sembrano essere situate nel bel mezzo di un campo da baseball. Ma l’acqua è completamente pura, come se steste facendo il bagno direttamente nella sorgente. Inoltre non ha l’odore forte di zolfo che ci si può aspettare dalla maggior parte delle sorgenti di acqua calda.

Bagni San Filippo, Castiglione d’Orcia, Toscana

La scogliera imponente che sovrasta queste sorgenti di acqua calda vi toglierà il fiato. Si chiama la Balena Bianca ed è formata da sedimenti che si trovano anche in acqua. Questa sostanza polverosa si deposita su tutto, dalle rocce agli alberi, in modo da far sembrare questo luogo termale un mondo delle meraviglie innevato.

Dal momento che queste sorgenti di acqua calda sono nascoste nel bosco (a circa un’ora da Siena), per arrivarci sarà necessario camminare un po’. Qui, potrete trovare varie piscine in cui fare il bagno.

yellowstone-1514335_1280 Terme dei Bagni Nuovi, Bormio, Lombardia

Se cercate delle sorgenti termali al nord, le Terme di Bormio sono la soluzione migliore, dato che si trovano a tre ore da Milano. Ci sono diverse stazioni termali qui, quindi potrebbe essere necessario chiedere indicazioni per raggiungere questo sito gratuito. Si trova sulle rive di un ruscello in una valle che ha le caratteristiche tipiche dell’Italia settentrionale, circondata da foreste di pini che si estendono verso l’orizzonte.

Questa sorgente calda è artificiale e può essere un po’ stretta in alcuni tratti, soprattutto se le persone intorno a voi decidono di muoversi. Se vi capita di andarci in inverno, vi renderete conto che fare il bagno qui circondati dalla neve fuori è davvero uno spettacolo unico.

Terme di Vulcano, Isole Eolie, Sicilia

Le sorgenti calde più belle e spettacolari non appartengono comunque all’Italia continentale. Nelle Isole Eolie, vicine alla Sicilia, esiste una stazione termale proprio ai piedi di un vulcano.
La vista dei pozzi fumatori, chiamati fumarole, che circondano queste sorgenti di acqua calda può essere un po’ inquietante, ma la minaccia di un’eruzione in stile Pompei è quasi inesistente.

Quindi, godetevi il paesaggio meraviglioso e il calore dell’acqua senza aver paura. La più grande attrattiva delle Terme di Vulcano, a parte la vicinanza con le acque cristalline della vicina spiaggia, è la presenza del fango, che riesce a risolvere molti problemi di salute, tra cui quelli delle articolazioni.