Se stai pianificando una vacanza a Palermo, vacanze siciliane.net, uno dei principali portali turistici dedicati alle vacanze in Sicilia ha scritto questo interessante articolo con qualche cenno storico della città ed un pò di informazioni sui luoghi da non perdere, buona lettura.

Palermo:
Fondata dai Fenici nel 700 a.C., ebbe una serie di conquistatori grazie ai quali la città oggi si presenta con una miscellanea esaltante di quartieri medievali, ville e palazzi aristocratici, zone residenziali.

I primi a prendere possesso della città furono i Cartaginesi, seguiti dai Romani, che le attribuirono il nome di “Panormus”. Subito dopo la caduta dell’Impero Romano, Palermo fù invasa prima dai vandali e successivamente dal popolo Arabo che trasformò l’intera regione in emirato, costruendo moschee, minareti, e mercati.

Ben presto i Normanni scoprirono la ricchezza della città e la conquistarono e, pur mantenendo l’impronta araba, fecero vivere alla stesssa un’epoca nota come “gli anni d’oro” arricchendola con le proprie architetture e la loro cultura.

Grazie alla sua variegata e ricca storia, Palermo risulta essere oggi, un forziere di perle architettoniche, custodendo una cattedrale normanna, diverse chiese barocche, palazzi
opulenti, templi dorici e moschee trasformate in cattedrali cristiane. di seguito alcune di esse:

Teatro Massimo
Un capolavoro neoclassico iniziato da Giovanni Battista Basile nel 1875 e portato a termine da suo glio Ernesto nel 1897 è uno dei più grandi teatri d’Europa (7730 mq), ed è il tempio lirico della città.

Palazzo dei Normanni
Rivestito di spettacolari mosaici bizantini (simili a quelli della chiesa della Martorana e della cattedrale di Monreale), è un simbolo dell’unione politica e culturale operata dai Normanni.
Costruito nel 1130, re Ruggero II, lo scelse come sede per la sua incoronazione.E’ uno dei più celebri monumenti palermitani.

Le Catacombe
Le Catacombe del monastero dei Cappuccini, nonostante il senso macabro che potrebbe lasciar trasparire, sono meta da secoli di visite turistiche. Al suo interno, sono custodite circa 8000 salme mummificate di notabili, blasonati e gente comune.

Museo Archeologico Regionale
Il museo custodisce pezzi d’arte e di artigianato che riguardano la maggior parte della storia palermitana. Al suo interno, troviamo anche le statue provenienti dalla città scomparsa di Selinunte.

Chiesa Di Santa Caterina
Costruita in stile noto con il nome di Barocco siciliano; le mura sono istoriate con una miscellanea gradevolissima di dipinti, statue di santi e della Madonna, frutta e animali selvatici.